Willy, a Paliano un murales per non dimenticare

Willy, a Paliano un murales per non dimenticare
Città Cultura Fiuggi Magazine Paliano Territorio

Il tributo di Vanity Fair grazie all’opera dello street artist Ozmo

La tragedia del giovane Willy Monteiro Duarte ha scosso profondamente l’animo di tutt’Italia per la brutalità del pestaggio in cui ha perso la vita nella notte tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro, costringendo l’opinione pubblica a riflettere su quanto sia radicata la cultura dell’odio e della violenza tra i giovani.

Nella serata di martedì 15 settembre a Paliano, presso largo Aldo Moro, è stato inaugurato un murales dedicato a Willy che ritrae il ragazzo in tutta la purezza della sua giovane età, un tributo promosso dalla Vanity Fair grazie all’opera dello street artist Ozmo, tra i maggiori interpreti dell’arte di strada in Italia. Un iniziativa volta a smuovere le coscienze contro l’odio, un simbolo per non dimenticare Willy e la sua famiglia e quanti come lui sono stati vittime di efferata violenza. Ed in tanti hanno partecipato all’inaugurazione, un intera comunità unita nel dolore per la scomparsa di un ragazzo dall’animo gentile.

Il tributo di Vanity Fair alla memoria di Willy si è arrivato anche sulla copertina con la foto del murales ed un intero numero intitolato “Mai più” proprio per lanciare un messaggio forte contro l’odio.

Il sindaco di Paliano Domenico Alfieri ha così commentato:

“Sono orgoglioso della mia Comunità. Sono orgoglioso dei giovani della mia comunità, ringrazio Vanity Fair e il suo Direttore Simone Marchetti, ringrazio lo Street Artist Ozmo, grazie a loro Paliano ha un’opera che non ci farà dimenticare mai il sorriso e gli splendidi occhi del nostro Willy. Per mantenere vivo il ricordo di questo nostro giovane concittadino, proporrò di intitolare a lui il Parco dei Cappuccini, luogo vicino alla sua casa e che frequentava sin da bambino. Bandiremo anche un concorso di idee per la realizzazione di un monumento per ricordare Willy che verrà collocato allinterno del Parco. Paliano non dimentica e non lascerà mai solo nessuno”.

Anche la cittadine termale di Fiuggi dedicherà un omaggio a Willy, il Comune ha avanzato la proposta di intitolare alla sua memoria il salone delle feste dell’Istituto Alberghiero Michelangelo Buonarroti,  istituto presso il quale il ragazzo si era diplomato chef e ricordato come bravo studente e per la sua buona educazione.

Luana Fiorini