Il sentiero Giovanni Paolo II: tra Filettino e Piglio

Il sentiero Giovanni Paolo II: tra Filettino e Piglio
Altipiani di Arcinazzo Filettino Località da visitare Magazine Natura Piglio Sport Tempo libero Territorio

“Le montagne dell’alta Ciociaria, sono sempre state meta prediletta del papa Giovanni Paolo II. Negli anni diversi percorsi sono stati ricostruiti e curati per ripercorrere le sue tracce e per essere attraversati da tutti gli amanti della montagna.”

Sentiero Giovanni Paolo II – Filettino

A Filettino, a quota 1680 metri, in località Serra S. Antonio si può intraprende il sentiero che prende il nome di “Sentiero Giovanni Paolo II”. Il percorso è facilmente percorribile con una camminata di circa due ore andata e ritorno. Partite dal piazzale di Serra S. Antonio, in cui è possibile lasciare la macchina. L’imbocco del sentiero è segnalato da una pietra posta su un lato del piazzale con la scritta “Sentiero Giovanni Paolo II”. Alla fine del percorso sterrato, in località Belvedere, dove la vegetazione di faggio lascia spazio ai prati e  pascoli di alta quota, troverete una croce ed una madonnina. A circa metà del percorso, guardando sulla destra del costone  potrete notare la Fonte Moscosa da cui sgorga acqua potabile e ghiacciata. È la sorgente più alta di tutti i Monti Simbruini.

Scopri come arrivare a Filettino.

Sentiero Giovanni Paolo II

Percorso Giovanni Paolo II – Piglio

A metà strada tra Piglio e Arcinazzo in località Prati di San Biagio si può intraprendere il cammino contemplativo Karol Wojtyla.
Un percorso spirituale pià che sportivo, ma comunque una piacevole passeggiata tra aria buona, silenzio e natura.
Il percorso si articola tra varie installazioni religiose realizzate da artisti locali e non. Si parte dal laghetto Inzuglio (‘Nzuglio nel dialetto del luogo) per arrivare fin sulla vetta del Monte Retafani, sull’altra sponda della dolina carsica.
Il laghetto di origini carsiche non è adatto alla balneazione, ma tutt’intorno prati attrezzati vi inviteranno a trascorrere qualche ora di riposo in tutta tranquillità.
Non c’è un periodo migliore per intraprendere questo cammino. D’Estate sarete refrigerati dalla fine aria di montagna e d’Inverno non vi sarà difficile trovare una soffice coltre di neve. Buona passeggiata!

Scopri come arrivare a Piglio.

Cammino Carol Woitila