Peccati di Gola a Carnevale

Peccati di Gola a Carnevale
Curiosità Magazine Mangiare

La Cicerchiata Ciociara

Carnevale è ormai alle porte, e come ogni festa che si rispetti, qualche piccolo peccato di gola è concesso a tutti, a maggior ragione nel corso della festa considerata da tutti come la festa  più allegra e folle dell’anno, durante la quale lasciarsi un po’ andare suona come fosse un “dovere morale”.
Chiacchiere, bugie, cenci, sfrappole e ancora castagnole, ravioli dolci e tortelli, ogni regione italiana, ogni capoluogo del nostro bel Paese conserva e tramanda da anni le proprie ricette gustose che si presentano con una miriade di varianti, seppur spesso minime, che rendono sempre più eterogeneo il panorama dei dolci carnevaleschi.

Tra questi, tipici della Ciociaria troviamo la “Cicerchiata ciociara” tipica della città di Sora.La Cicerchiata Ciociara, è un dolce con la forma da ciambella, formata da tanti piccoli gnocchetti di pasta dolce caramellati con confettini colorati e immersi nel miele. Una vera squisitezza. Un’ originale variante dei classici struffoli napoletani, un dolce che fa parte dell’antica tradizione ciociara popolare, e che rientra ormai da anni in quella categoria di ricette che si tramandano di generazione in generazione.
Facile genuina e sopratutto buonissima, non sarà difficile per voi prepararla.
Prima di iniziare accertatevi di avere nella credenza:

  • 400 g. di Farina 00;
  • 40 g. di Zucchero semolato;
  • 1/2 tazzina (da caffè) di Grappa;
  • 60 g. di Olio di semi;
  • 3 Uova intere + 1 Tuorlo;
  • Un pizzico di sale
  • La buccia grattugiata di 1/2 limone (oppure 1 fiala di Aroma limone)

Per la preparazione del caramello e per la copertura finale invece saranno necessari miele, zucchero semolato, confettini di zucchero colorati e ciliegine candite.

A questo punto, tutto è pronto per la preparazione, versare a fontana la farina su di una spianatoia, formando uno spazio al centro dove porre le uova intere, i tuorli, lo zucchero, il limone grattuggiato, il limoncello, il burro fuso e infine la bustina di lievito. A questo punto, aiutandovi con una forchetta, amalgamate gli ingredienti, incorporando man mano la farina al fine di ottenere una pasta liscia ed omogenea, che dovrà riposare per circa 30 minuti. Una volta assicuratovi che la pasta abbia la giusta consistenza prendete delle porzioni e allungatele in modo da ottenere tanti serpentelli, che saranno tagliati come tanti gnocchetti che comporranno la nostra Cicerchiata.

A questo punto friggere in olio bollente e scolare su carta assorbente tutti i gnocchetti, in modo da eliminare l’olio in eccesso. Allo stesso tempo, in un tegame molto capiente preparare il caramello con il miele, zucchero e acqua, che servirà per ricoprire tutti i nostri golosi gnocchetti dorati e mescolare in modo che si distribuisca ben bene.

La preparazione si può dire ora conclusa. Una volta data la forma desiderata al nostro dolce, spolverate con confettini e cicliegine a piacere, lasciate riposare il tutto e servitelo alle persone a voi care per trascorrere insieme un dolcissimo Carnevale.

Una festa che di per sé comporta un pizzico di pazzia in più, quindi lasciatevi andare e dimenticate per un momento diete e palestra, per godervi qualche piccolo gesto d’amore per voi stessi e per il vostro palato.