I parchi termali, seduzioni di natura

I parchi termali, seduzioni di natura
Benessere Città Fiuggi Magazine Natura Tempo libero Terme Territorio

I parchi termali, seduzioni di natura

LA FONTE BONIFACIO VIII

Un parco immerso nei boschi di castagni. I giardini in fiore, le famose “fontanelle” dell’acqua miracolosa e in estate tanti concerti e presentazione di libri

Un suggestivo portale al centro della città vi indicherà l’ingresso della Fonte Bonifacio VIII, completamente ristrutturata negli anni ’60 dal grande architetto Luigi Moretti. Da qui si entra in un parco immerso nei boschi di castagni, querce e pini. La vivacità e la cura dei giardini in fiore a colpo d’occhi o fa un certo effetto: tanto verde, tanti colori, e le famose “fontanelle” da cui sgorga la miracolosa acqua di Fiuggi.
Non si resiste alla tentazione di una bevuta direttamente dalla fonte. Perché è qui che si coltiva l’elisir dell’eterna giovinezza.

Di liberty all’interno non c’è più nulla; Moretti preferì annullare ogni testimonianza di quei padiglioni “umbertini” dei primi anni del ‘900, per ampliare tutta la struttura con avveniristici – per quegli anni – padiglioni che, certo, sapevano meglio rispondere alle mutate esigenze dell’epoca. Il nuovo complesso termale è un insieme di elementi architettonici in cemento che lasciano comunque inalterato il dominio della natura.

Tutto è pensato per il soggiorno degli ospiti, per forme di entertainment (come si direbbe oggi): aree polifunzionali, sala concerto, caffè, centri meeting, vetrine commerciali per lo shopping in città. Ci sono cose che si ripetono ad ogni stagione estiva come presentazioni di libri, mostre d’arte, musica dal vivo, convegni e meeting tematici. Qui si organizzano concerti e manifestazioni importanti, di quelli che si fanno ricordare. Un percorso fitness, un’area giochi per bambini, una libertà riposante ci ricorda che la fonte – dedicata al papa Bonifacio VIII – è bella anche per le famiglie, quindi vale la pena farci una visita.

Fungo Bonifacio VIII

LA FONTE ANTICOLANA

Il parco dei bambini, mini-golf e gonfiabili. Dove anche i genitori possono rilassarsi e prendersi un caffè in relax.

È sempre stato il parco più frequentato dai bambini. Il motivo è molto semplice: un’area attrezzata completamente dedicata a loro con giochi e gonfiabili, mini-golf, animazione e tanto verde intorno. Passeggiare tra questi splendidi giardini è davvero rilassante: c’è il tempo di prendersi un caffè, leggersi un giornale, bere l’acqua dalle fontanelle che, anche qui, accompagnano gli ospiti lungo i bei viali alberati.

Scalinate Fonte Bonifacio

FIUGGI VIP

Illustri ospiti sono passati per le terme di Fiuggi, testimoniando l’evoluzione dell’importanza della “Regina delle Fonti” nel corso degli anni: Guglielmo Marconi, Benedetto Croce, Giovanni Giolitti, Filippo Tommaso Marinetti, Pietro Badoglio, Gianni Agnelli, David Rockefeller, Pietro Nenni, Giulio Andreotti, Federico Fellini, Vittorio Gassman, Rita Levi Montalcini, Indro Montanelli, Andrea Camilleri…tanto per citarne alcuni.

AlleTerme 900

Appuntamento con la storia

Marchese GiulianoNel 1914, durante un soggiorno della famiglia reale a Fiuggi, presso il Palazzo della Fonte – alla presenza del Presidenza del Consiglio Antonio Salandra e del Ministro degli Esteri, il marchese di San Giuliano – il re Vittorio Emanuele III firma la dichiarazione di neutralità italiana nel conflitto appena scoppiato, dopo la rottura dell’alleanza con l’Austria. Dopo due anni, nell’agosto del 1916, il nuovo Primo Ministro Vittorio Emanuele Orlando annunciava l’entrata delle truppe italiane a Gorizia al fianco dell’Intesa.