Fiducia nel futuro

Fiducia nel futuro
Città Cultura Fiuggi Magazine Tempo libero

Massima solidarietà

Dopo la tempesta il sole torna sempre a splendere. Viviamo un momento di difficoltà che va affrontato tenendo duro. Abbiamo il dovere di fare sistema e di guardare oltre. Oltre la paura, oltre il virus, oltre le preoccupazioni, oltre la psicosi, oltre i titoli di giornali, oltre questa condizione. Non è semplice, serve forte volontà d’animo per guardare al futuro con fiducia ma questo è l’unico modo per uscirne rafforzati come singoli e come comunità. La redazione di Girocittà segue con attenzione lo sviluppo della situazione relativa al COVID-19 ed intende esprimere massima solidarietà alle persone coinvolte, la salute è il bene più prezioso e va salvaguardata ad ogni costo. Vogliamo altresì esprimere tutta la nostra vicinanza al comparto del turismo, ai nostri partner e alle attività della Ciociaria che, a causa della diffusione del virus, stanno vivendo momenti di crisi.

I numeri del turismo

I dati parlano chiaro a tal proposito. Secondo corriere.it il comparto viaggi sta già subendo fortissime ripercussioni: sono 1.830.000 gli italiani che hanno annullato il proprio viaggio nei prossimi tre mesi. Una decisione presa indipendentemente dal paese di destinazione, in più il 62,9% avrebbe dovuto spostarsi entro i confini nazionali. Siamo sicuri che le forze politiche faranno la loro parte e con il lavoro già intrapreso aiuteranno le persone, le aziende e tutto il territorio.

Le prime risposte della politica

Al momento, per iniziativa della Consigliera Sara Battisti e del presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini è stato aperto un tavolo istituzionale con la partecipazione di albergatori, ristoratori, operatori economici per chiedere al Governo ammortizzatori sociali straordinari per salvare il settore turistico della Regione Lazio.

 Queste le dichiarazioni della Consigliera Battisti in merito: “Il turismo rappresenta uno dei principali indotti economici per l’Italia: alle attività turistiche sono direttamente riconducibili oltre il 6% degli occupati del Paese. Già nel trimestre, 1 marzo – 31 maggio, sono stati previsti 31,625 milioni di turisti in meno in Italia, con una perdita di 7,4 miliardi di euro” ed “un crollo del 60-70% delle prenotazioni riguardanti i viaggi all’estero, quelli in Italia, i congressuali, le gite scolastiche”. Drammatiche le ripercussioni sull’occupazione: “molte aziende stanno annunciando la Cassa Integrazione per i propri dipendenti – continua il documento – e sono migliaia i posti di lavoro a rischio”.“A seguito di questi dati – spiega Sara Battisti – si rischia un vero e proprio tracollo per tutte le aziende, i negozi e le imprese che ruotano intorno al settore turistico, e che fino ad ora hanno rappresentato un motore trainante dell’economia della Regione Lazio. Gli ammortizzatori sociali straordinari da parte del Governo sarebbero quindi una misura necessaria per preservare i posti di lavoro e salvaguardare le imprese e gli asset che ruotano intorno al settore. Ho pertanto voluto presentare questo odg – che fa seguito al tavolo con gli albergatori di Fiuggi che ho voluto fosse convocato alla presenza degli assessori competenti e rendere permanente – al fine di dare un segnale concreto di aiuto agli operatori e per provare a frenare l’emorragia di posti di lavoro e la chiusura delle aziende”.

Al tavolo erano presenti gli operatori turistici, il vice presidente della Regione Leodori, l’assessore del Lazio al Turismo Pugliese e quello del Lavoro Di Berardino oltre che l’assessore al Turismo del Comune di Fiuggi Simona Girolami.

Girocittà continua la sua attività

Oggi più che mai siamo convinti che la prudenza e il rispetto delle regole debbano guidarci in questo percorso complicato ma non lasciamo che l’allarmismo prenda il sopravvento. Per questo annunciamo che la nostra redazione è al lavoro per la nuova edizione della rivista cartacea Girocittà: l’uscita è prevista per i prossimi mesi e come sempre sarà ricca di contenuti e spunti sempre nuovi ed interessanti. Restiamo uniti e guardiamo oltre.

Carlo Nardacci