Il Convention Bureau di Roma è nato!

Il Convention Bureau di Roma è nato!
Città Curiosità Magazine Roma Territorio

Convention Bureau estiva: una scommessa sul turismo

Il Bureau di Roma e Lazio volto alla promozione del turismo c’è. E’ nato in estate, durante la Convention Bureau, nel bel mezzo della calura che ha caratterizzato la scorsa stagione. Ma si sa, l’estate è un po’ così: scanzonata, deliberatamente all’insegna della leggerezza e delle cose di poco conto… L’attenzione nei confronti dei fatti degni di rilievo, invece, è misurabile con il contagocce.

Mentre noi tutti eravamo impegnati tra cocktails a bordo piscina e sfide all’ultimo tuffo, nella città capitolina, grazie al fondamentale supporto della Regione Lazio e di Roma Capitale, è stato ufficialmente costituito il Bureau di Roma e Lazio sotto la spinta decisiva di Federalberghi, Confcommercio, Confesercenti Roma, Unindustria e Federcongressi&eventi.

Obiettivo fondamentale, la promozione turistica della nostra regione e soprattutto del capoluogo: la città eterna, perennemente in lotta tra le sue innumerevoli potenzialità e le svariate contraddizioni di fondo che da sempre la caratterizzano. Una città di difficile gestione, anche per quella sua proprietà instrinseca di museo a cielo aperto che non può prescindere affatto dal turismo, anzi, ne è necessariamente legata.
I soci costituenti del Bureau, incluse le Associazioni già menzionate sono in tutto trentanove: tra questi spiccano la Nuvola di Fuksas e il Palazzo dei Congressi, la Fiera di Roma, Aeroporti di Roma e Il Coni.
Alcuni di loro sono confluiti dapprincipio nella società, altri nell’ambito della seconda data di firma dal notaio avvenuta nel mese di luglio.
Il Consiglio di Amministrazione vede come  presidente Onorio Rebecchini, Stefano Fiori come vice-presidente, Paolo Novi e Daniele Brocchi come Consiglieri.
Oggi, a sei mesi dalla nascita del Bureau, iniziano a riscontrarsi i primi risultati positivi.

Le stime di Ebtl (Ente bilaterale turismo del Lazio) parlano chiaro: da gennaio a settembre gli arrivi a Roma sono aumentati del 3% rispetto al 2016, con un +2,6% di presenze e un 5% in più negli hotel di lusso.

Piccoli spiragli di luce che rischiarano un orizzonte meno lontano. Il neonato Bureau comincia ad avere i suoi effetti positivi, ma il cammino è ancora lungo. Imprescindibile la collaborazione di tutti, la cooperazione nel nome del territorio: bene comune da salvaguardare con cura, nel presente e nel futuro!

 

Roma Colosseo Convention Bureau