Guarcino

Guarcino
Città Guarcino Località da visitare Magazine Tempo libero Territorio

Guarcino, dentro la natura

Fortificazioni e torri medievali. Aria di montagna e natura ovunque

La nobilissima Guarcino sorge lungo la strada Sublacense nell’alta valle del fiume Cosa. Il centro storico è sorprendentemente caratterizzato da un’architettura medievale potente e raffinata, riconducibile ai secoli XIIIXV: case-torri, profferli, case-bastione e con portici, botteghe alla romana con il banco di vendita in pietra e palazzi signorili denotano un castello ricco, noto per essere stato anche la città natale di Emilia Patrasso, madre di papa Bonifacio VIII.

Di aspetto settecentesco sono oggi la Collegiata di San Nicola e la Parrocchiale di San Michele Arcangelo. Fuori dal paese l’eremo del Santo patrono Agnello e il monastero di San Luca sorgono tra le faggete e le freschissime sorgenti di acqua minerale, un tempo incanalata verso le cartiere e ad oggi imbottigliata nei due brand Filette e San Luca che, insieme agli amaretti e al prosciutto di Guarcino, richiedono un assaggio irrinunciabile.

Poi per gli amanti degli sport invernali e outdoor il territorio guarcinese offre esperienze multiformi a Campo Catino, tra le più antiche stazioni sciistiche dell’Appennino a quasi 1800 m., non lontano da Roma, è sempre molto frequentata nei weekend per una bella giornata sulla neve. Lungo la strada che avvolge la montagna dal paese fino alla conca, prima e dopo l’Osservatorio Astronomico, si estende un paesaggio bellissimo e la natura impressiona l’anima nelle diverse stagioni, dialogando l’arte.

Dall’altopiano concavo quattro percorsi da trekking, bike e sci da fondo portano infatti a quattro installazioni d’arte, frutto della personale ricerca di Massimiliano Floridi, dedicate alla terra, all’acqua, all’aria e al fuoco: il Caccia-foglie, il Caccia-neve, il Caccia-vento e il Caccia-luce.  F. Romiti (Lega Ernica)

Amaretti di GuarcinoProdotti tipici: l’Amaretto di Guarcino

Tra le eccellenze della Ciociaria, l’Amaretto di Guarcino è un dolce tipico di queste zone, famoso per la sua bontà e la sua semplicità. Ingredienti naturali come mandorle dolci, mandorle amare, uova, zucchero, piccole ostie e un pizzico di sale… ecco venir fuori questavera delizia. Chi viene a Guarcino sa che non può rinunciarvi, provatelo e offritelo ai vostri amici per un gustoso dopo pranzo festivo: farete sicuramente bella figura.