Archeologia, arte e storia nella Valle di Comino

Archeologia, arte e storia nella Valle di Comino
Atina Cultura Curiosità Località da visitare Magazine Musei Territorio

Ad Atina II°Convegno di Studi: l’accoglienza abbraccia la cultura

Sabato 1 Dicembre 2018 si è tenuto il II° Convegno di Studi Archeologia, Arte e Storia nella Valle di Comino. L’evento è stato organizzato dal Museo Archeologico di Atina (FR) e della Valle di Comino G. Visocchi con il contributo della Rete d’Impresa Naturalmente Atina, all’interno del maestoso salone di rappresentanza di Palazzo Ducale nella città di Atina, entrata ufficialmente nel prestigioso Club dei Borghi più belli d’Italia.
L’ evento, promosso dal Comune e dal Museo Archeologico di Atina, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti, ha illustrato i risultati delle recenti attività di studio e ricerca nel comprensorio atinate.

Museo di Atina 2018

Durante la sessione mattutina, iniziata alle ore 10:30 circa, si sono succeduti gli interventi di studiosi, ricercatori e funzionari preposti alla tutela del patrimonio culturale e sono stati presentati gli esiti delle loro ricerche nel territorio.
Il dottore Carlo Molle, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti, ha i illustrato i dati fino ad ora noti circa la storia e la società dell’Atina romana; la dottoressa Giordana Giorgini, laureanda dell’Università La Sapienza di Roma, ha mostrato i suoi studi inerenti un emblema musivo con la rappresentazione del mito di Esione, un prezioso reperto, rinvenuto ad Atina ma attualmente conservato all’interno della collezione Albani – Torlonia a Roma.

Il contributo successivo della dottoressa Ilenia Carnevale, direttrice del Museo Archeologico, ha illustrato la situazione delle molte ville romane disseminate nel territorio atinate, fornendo un quadro esaustivo di quelle fino ad oggi individuate ed accertate.
Gli ultimi tre interventi della mattinata hanno riguardato una ricerca effettuata dagli architetti Marina Campagna e Francesco Melaragni che ha avuto come argomento il torrente Mollarino, il canale artificiale La Forma e tutti i mulini che hanno individuato lungo il corso del torrente; Giulia Visocchi, invece, ha esposto alcune considerazioni circa una particolare carta da parati dei primi decenni dell’Ottocento, rinvenuta all’interno di Palazzo Visocchi, uno degli edifici nobili che si trovano all’interno del centro storico di Atina.
L’ultimo intervento è stato quello dell’avvocato Daniele Bartolomucci che ha raccontato di Giuseppe Visocchi, del suo amore e delle opere di bene per Atina, paese che egli amava profondamente.

A seguire è stato servito un buffet con prodotti tipici del territorio.

Museo Atina Convegno

Durante la sessione pomeridiana, invece, sono stati presentati gli atti del I°Convegno Archeologia, Arte e Storia nella Valle di Comino.
Nuovi dati dal territorio di Atina, a cura di Alessandra Acconci e Ilenia Carnevale, con una esaustiva descrizione operata dal dottore Gianluca Melandri (Soprintendenza Archeologia, belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti) e dal dottor Silvano Tanzilli (Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale).

La partecipazione è stata gratuita e, peraltro, ai partecipanti è stata distribuita una copia del volume.
Alla fine della discussione è stata disposta per i partecipanti una passeggiata storico archeologica nel centro storico, guidata dal personale del Museo Archeologico, occasione anche per conoscere e degustare le pietanze tipicamente locali, intrattenendosi nei punti di ristoro di Atina.

Museo Archeologico di Atina e della Valle di Comino G. Visocchi
via Vittorio Emanuele II, Atina
tel. 0776628100 – 3492603957
email: museoatina@gmail.com

 

Silvia Frusone, Sonia Muscedere