Alessandra Fanali: la giovane golfista fiuggina incanta l’Arizona

Alessandra Fanali: la giovane golfista fiuggina incanta l’Arizona
Città Curiosità Fiuggi Magazine Sport

Alessandra Fanali, classe 1999 originaria di Fiuggi, patria di questo elegante e storico sport nel cuore della Ciociaria che vanta una Club House fin dal 1928, ha disputato di recente uno dei più importanti tornei di golf, l’Augusta National Women’s Amateur Championship, torneo per la prima volta al femminile su questo campo.

È stata lei insieme ad altre 3 azzurre a rappresentare l’Italia nella competizione che vede impiegate le 72 migliori golfiste donne del mondo.

Queste le sue dichiarazioni prima della partenza del torneo:

“Giocare sul campo dell’Augusta National è il sogno di ogni golfista e credo che sarà una delle più belle esperienze della mia vita sportiva. Vivrò intensamente ogni momento e potrò provare le emozioni che sentono i professionisti quando sono impegnati su quel tracciato. Le condividerò con mio padre che mi farà da caddie, con la coach e con altre due golfiste della mia università.”

Alessandra Fanali Sandro Fanali Arizona Golf

Alessandra è una matricola dell’Arizona State University dal 2018, diverse le sue qualificazioni nella squadra nazionale e in quelle internazionali, tra le più importanti la Junior Solheim Cup 2017 e il Campionato europeo per ragazze nel 2016 e 2017. Ha gareggiato con il Team Italia e ha aiutato il team a raggiungere le semifinali del campionato europeo Ladies 2018.

Alessandra inizia il torneo con un ottimo quarto posto

Accompagnata dal papà orgoglioso che le fa da caddy, ha chiuso il primo giro con un ottimo risultato, piazzandosi quarta con 70 (-2) colpi.

Le dichiarazioni di Alessandra al termine delle prima gara:

🏌🏻‍♀⛳Augusta National Women’s Amateur Championship

🏌‍♀📹 Le emozioni della prima giornata dell'Augusta National Women’s Amateur raccontate dall'azzurra in gara 🇮🇹 Alessandra Fanali! #ForzaAzzurre

Pubblicato da Federazione Italiana Golf su Giovedì 4 aprile 2019

Alessandra ha chiuso il torneo 32ª con 148 (70 78, +4). Non possiamo che farle un grande in bocca al lupo per il futuro e continuare a fare il tifo per lei, augurandole che questa esperienza su uno dei campi più prestigiosi del mondo -in cui tra pochi giorni  (11-14 aprile) giocheranno Molinari, Rose, Woods, i più grandi tra i campioni- sia solo l’inizio.

Sabrina Proietto